Le rampe del Petraio e Casa Tolentino

Tra ville in stile liberty e panorami da cartolina

 

DOMENICA 15 NOVEMBRE, DALLE ORE 11:00

 

Quasi cinquecento sono i grandini che compongono il Petraio. Il nome delle scale, da petraro, deriva dalla consistenza pietrosa del territorio su cui sono state realizzate e risalgono ad un percorso costruito tra il ‘500 e il ‘600.

Durante la nostra visita cercheremo di cogliere l’atmosfera di più di cinquecento anni fa, quando il Petraio era soprattutto un percorso popolato da lavandaie e pastori. Scopriremo lo stile liberty napoletano di ville e palazzi del quartiere Vomero.

Scendendo le scale ci tufferemo in una Napoli da cartolina, con panorami, profumi, voci di un tempo passato e luoghi ai più sconosciuti come la piccola chiesetta di quartiere sita all’interno di Villa De RosaNon mancheranno storie di leggende, aneddoti e  personaggi storici che qui hanno abitato.

Il nostro tour terminerà a Casa Tolentino (C.so V. Emanuele) per visitare il monastero seicentesco di San Nicola da Tolentino, ai piedi della collina di San Martino. Dopo aver visitato il monastero ci trasferiremo nell’immenso giardino ricco di piante secolari e nella terrazza, punto privilegiato da cui godere a pieno la bellezza del golfo di Napoli.

 

Ti aspettiamo!

PRENOTA IL TUO POSTO

📌I DETTAGLI DELLA VISITA

 

🕠 QUANDO: domenica 15 novembre 2020, ore 11:00 (appuntamento 15 minuti prima davanti la fermate della funicolare Cimarosa – Via Domenico Cimarosa

 

⏱️ DURATA: circa 2h
🎟️ CONTRIBUTO: € 15
Ridotto: gratis fino agli 8 anni – ridotto €8 dai 9 ai 14 anni
*Prenotazione obbligatoria

La quota comprende visita guidata con guida autorizzata dalla Regione Campania, visita guidate e contributo Casa Tolentino e servizio radioline.

 

📌INFORMAZIONI
📱 Telefono & Whatsapp: 3273967141
📧E-mail: info@gresia.it
Importante: nell’email indicare il numero dei partecipanti e un recapito telefonico.

 

Gruppo a numero chiuso nel rispetto delle norme vigenti.
La visita si terrà al raggiungimento di 15 partecipanti. Tutti dovranno essere muniti di mascherina